• home
  •  > News
  •  >  Enti locali: Roberti, approvazione ddl 112 Finanza locale in Commissione è segnale positivo per Fvg

calendario lavori

« novembre, 2020 »
lun mar mer gio ven sab dom
1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30

cerca le deliberazioni del consiglio

iscriviti alla newsletter del consiglio autonomie localivai
22 ottobre 2020

Enti locali: Roberti, approvazione ddl 112 Finanza locale in Commissione è segnale positivo per Fvg


In V Commissione ok a disegno di legge senza voti contrari.

Trieste, 22 ottobre 2020 - "L'approvazione in V Commissione consiliare del disegno di legge 112/2020 senza alcun voto contrario è un segnale molto positivo che conferma l'importanza per il Friuli Venezia Giulia di questo provvedimento e la volontà politica trasversale di giungere, quanto prima, all'adozione della nuova norma che stabilirà le modalità in cui il sistema regionale integrato, che comprende Regione ed enti locali, assicura la propria sostenibilità finanziaria".

Lo ha dichiarato l'assessore regionale alle Autonomie locali e funzione pubblica, Pierpaolo Roberti, evidenziando che "in attesa dell'approvazione definitiva del ddl da parte del Consiglio regionale, prevista per la prossima settimana, siamo al lavoro sulla conseguente delibera per definire i criteri che terranno conto delle molteplici specificità dei Comuni del Friuli Venezia Giulia. È infatti già partito un confronto informale con i sindaci e i funzionari volto ad individuare ogni peculiarità per giungere, in un quadro di totale sintonia tra Regione e amministrazioni cittadine, al confronto previsto nell'ambito del Consiglio delle Autonomie locali".
 
Roberti ha quindi rimarcato che "si tratta di un passo fondamentale per la nostra regione perché potrebbe potenzialmente garantire al Comparto unico la possibilità di effettuare un migliaio di assunzioni, che si tradurrebbero in servizi più efficienti per i cittadini e minori lungaggini nella pubblica amministrazioni. Grazie a una maggiore libertà d'azione i Comuni, oltre ad assumere personale, potranno anche, in base alla loro capacità e disponibilità, contrarre debito e quindi attivare nuove opere con ricadute importanti per l'economia regionale messa a dura prova dall'emergenza Covid-19". ARC/MA/Al

 

 

 
 
A cura della Direzione centrale funzione pubblica, autonomie locali e coordinamento delle riforme | feedback | accessibilità | disclaimer