• home
  •  > News
  •  >  CAL: ok unanime a regole Fondo accadimenti e legge sagre

calendario lavori

« dicembre, 2019 »
lun mar mer gio ven sab dom
1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31

cerca le deliberazioni del consiglio

iscriviti alla newsletter del consiglio autonomie localivai
15 aprile 2019

CAL: ok unanime a regole Fondo accadimenti e legge sagre


Il Consiglio delle Autonomie locali ha approvato all'unanimità la seconda modifica al regolamento sulle modalità di accesso al Fondo per il concorso agli oneri derivanti da accadimenti di natura straordinaria o imprevedibile per i Comuni di piccole dimensioni.

La modifica, approvata dalla Giunta regionale in via preliminare, è stata illustrata dall'assessore regionale alle Autonomie locali che ne ha sottolineato la portata di semplificazione e chiarezza, spiegando che il regolamento ora permetterà un ampliamento della platea di beneficiari, dando risposta anche ai Comuni di più ridotte dimensioni.

Il limite massimo della spesa ammissibile è stato differenziato con riferimento a due distinte classi demografiche: 50.000 euro per i Comuni fino a 1.000 abitanti e 100.000 euro per i Comuni con popolazione compresa tra 1.001 e 5.000 abitanti.

Inoltre, a seguito dell'esperienza maturata nella gestione delle pratiche di contribuzione già presentate negli anni scorsi (2017-2018), è stato portato da 30 a 60 giorni il termine per assegnare le risorse.

Per la rendicontazione è stato previsto, nell'interesse dei Comuni beneficiari del Fondo, il termine di un anno dall'erogazione delle risorse.

Il Cal ha approvato all'unanimità anche la proposta di legge regionale unificata per la valorizzazione e promozione delle sagre, feste locali e fiere tradizionali, nata da due diversi progetti sullo stesso argomento di maggioranza e opposizione, che ha registrato l'apprezzamento dei Comuni per il sostegno a un settore cruciale per le comunità come quello del volontariato.

Il Cal ha suggerito qualche modifica al testo, sulle quali i relatori hanno assicurato piena disponibilità all'accoglimento. La legge, per la quale è prevista una dotazione finanziaria di 600 mila euro per il 2019, prevede contributi in conto capitale in favore delle Pro Loco e delle associazioni senza fini di lucro per interventi di manutenzione straordinaria o di adeguamento alle norme di immobili e impianti; per sostenere le spese di assistenza tecnica, ma anche l'acquisizione di servizi; per corsi di formazione sulla sicurezza.

Il provvedimento individua un elenco di volontari, muniti di certificazioni sulla sicurezza, per assistenza e vigilanza durante le sagre e le fiere; uno sportello di consulenza a cui la Regione assegna un contributo; un Tavolo permanente da istituire in Regione, pensato come sede per il confronto a livello nazionale sulla semplificazione delle procedure e delle autorizzazioni; un Osservatorio regionale per raccogliere e elaborare dati trasmessi da Comuni e organizzatori degli eventi.


ARC/EP/ppd

 
A cura della Direzione centrale funzione pubblica, autonomie locali e coordinamento delle riforme | accessibilità | disclaimer