• home
  •  > News

calendario lavori

« luglio, 2020 »
lun mar mer gio ven sab dom
1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31

cerca le deliberazioni del consiglio

iscriviti alla newsletter del consiglio autonomie localivai

Notizie

19 dicembre 2018

È Giovanni Petris il componente dell'Organo di revisione del comparto designato dal Consiglio delle autonomie locali (Cal) nella seduta odierna.

Eletto all'unanimità con 14 voti favorevoli su 14 presenti, Petris sarà quindi uno dei tre componenti dell'Organo di revisione del comparto. Fra i compiti della struttura, indicati nella legge regionale 18 del 2016 modificata dalla norma 26 del 2018, vi sono quelli di verifica e controllo, a livello di sistema integrato del pubblico impiego regionale e locale, dell'attività di contrattazione collettiva decentrata integrativa degli Enti del Comparto unico.
 

12 dicembre 2018

"Il ricorso all'indebitamento per investimenti pubblici sarà un fattore di crescita per i nostri territori".

Così l'assessore alle Finanze del Friuli Venezia Giulia, Barbara Zilli, ha commentato la manovra finanziaria regionale, intervenendo alla seduta del 10 dicembre del Consiglio delle autonomie locali, durante la quale, assieme all'assessore alle Autonomie locali, Pierpaolo Roberti, ha illustrato gli emendamenti integrativi alla manovra che interessano i Comuni.

"Oggi siamo in condizione di poter fare ricorso al mercato finanziario, rispetto al quale la capacità di indebitamento regionale è molto ampia, grazie alla solidità economica della nostra regione" ha affermato Zilli.

In particolare, nel triennio, è previsto un indebitamento per 319 milioni di euro, debito che sarà destinato interamente agli investimenti e di cui beneficeranno principalmente Protezione civile, enti locali e sanità.
 

14 novembre 2018

Il Consiglio delle autonomie locali (Cal) ha espresso parere favorevole alla legge di stabilità 2019 e alla legge di bilancio 2019-21.

"Un lavoro - hanno commentato gli assessori regionali alle Autonomie locali, Pierpaolo Roberti, e alle Finanze, Barbara Zilli - che ha richiesto tempo e che lascia inalterati i budget delle singole direzioni in attesa di reperire ulteriori risorse dalla manovra che è ancora in discussione in questi giorni. All'interno delle attuali disponibilità - hanno evidenziato - sono già state operate delle modifiche significative per sostenere i Comuni, lo sviluppo economico e la sicurezza". 

Per la finanza locale le risorse regionali complessive ammontano a 1,650 milioni di euro nel triennio 2019-21.
 

05 novembre 2018

"L'auspicio è che nel passaggio del provvedimento in Consiglio regionale venga preso nella dovuta considerazione il consenso espresso oggi dai rappresentanti del territorio, ai quali va il mio ringraziamento per la qualità del confronto e lo spirito di collaborazione dimostrati".

Lo ha detto l'assessore regionale alle Autonomie locali del Friuli Venezia Giulia, Pierpaolo Roberti, a margine della seduta del Consiglio delle autonomie locali (Cal) che si è tenuta oggi a Udine con all'ordine del giorno il parere sullo schema di disegno di legge di modifiche alla norma regionale 26 inerente all'ordinamento e alle funzioni delle Unioni territoriali intercomunali (Uti), comprendente anche un emendamento aggiuntivo sulla gestione associata dei Servizi sociali dei Comuni presentato dal vicegovernatore con delega alla Salute, Riccardo Riccardi.

L'esito della votazione ha registrato un parere positivo del Cal quasi unanime: su 21 presenti, 20 sono stati i favorevoli e 1 astenuto (Comune di Palmanova).

29 ottobre 2018
Politica: Fedriga, scuola formazione Romoli eredità di idee

Venerdì 26 ottobre è stata presentata a Gorizia la scuola di formazione politica Ettore Romoli, già sindaco di Gorizia, ex presidente del CAL ed ex presidente del Consiglio regionale scomparso lo scorso giugno.


link alla notizia

24 ottobre 2018

La nuova compagine del Consiglio delle autonomie locali (Cal), insediata oggi per la prima volta, ha espresso parere favorevole al provvedimento della Giunta regionale inerente le priorità regionali di sviluppo e linee guida concertazione Regione-Autonomie locali (18 voti favorevoli, 4 astenuti) e ha raggiunto l'intesa sul ddl di riforma sanitaria con 19 voti favorevoli e 1 contrario.

"Con l'attuale composizione - ha detto l'assessore regionale alle Autonomie locali, Pierpaolo Roberti - il Cal è ritornato ad essere un organismo rappresentativo degli Enti locali del Fvg. Le modifiche normative hanno permesso di ridare dignità al territorio, rappresentandone tutte le aree geografiche e dando così voce a tutti, senza distinzioni".

L'assessore ha evidenziato la necessità della concertazione per offrire ai Comuni la possibilità di rivedere la propria programmazione ma ha altresì evidenziato che saranno finanziati i progetti di area vasta "perché questo è il senso dei piani per lo sviluppo e non singoli progetti comunali finalizzati ad un'unica realtà".

È stato approvato lo slittamento del termine dal 2 al 12 novembre per la presentazione delle proposte di investimento da parte delle Uti e dei Comuni che non vi aderiscono

11 ottobre 2018

"I segretari comunali hanno delle specificità che vanno salvaguardate".

Lo ha affermato l'assessore alla Funzione pubblica del Friuli Venezia Giulia, Sebastiano Callari, intervenendo oggi a Udine alla seduta del Consiglio delle autonomie locali (Cal), chiamato ad esprimere un'intesa sul disegno di legge proposto dalla Giunta regionale che apporta alcune modifiche al sistema integrato del pubblico impiego regionale e locale.

"Con questa norma - ha commentato l'assessore - mettiamo ordine ad alcune questioni, tra cui quella primaria dei segretari comunali che con la legge del 2016 erano stati inseriti in un quadro normativo che ne rendeva difficile anche il reperimento".

"Ora, non solo abbiamo riconosciuto le specificità di queste figure, molto delicate e centrali per il ruolo che rivestono nelle amministrazioni comunali, ma abbiamo anche avviato un dialogo con il ministero dell'Interno affinché possano essere aperti dei concorsi per reperire nuovi segretari comunali in vista dei futuri pensionamenti", ha evidenziato Callari.

27 agosto 2018
Il Consiglio delle autonomie locali (Cal), riunitosi oggi pomeriggio a Udine, ha dato parere positivo unanime ai criteri per l'assegnazione dei beni immobili e delle partecipazioni dell'ex Provincia di Udine in liquidazione.

I criteri prevedono che alla Regione vadano gli immobili sede istituzionale della Provincia e gli uffici annessi, i terreni dei comprensori su cui insistono edifici di proprietà di enti diversi e gli immobili con finalità culturali; questi ultimi verranno dati in gestione all'Ente regionale per il patrimonio culturale (ERPAC).

Tutti gli altri immobili (ad esempio immobili locati messi a disposizione dello Stato, immobili sedi di associazioni, immobili sportivi o ricreativi, con finalità ambientali o socio-assistenziali, etc. ) andranno ai Comuni.

Quanto ai terreni adibiti a viabilità di interesse locale, questi andranno ai Comuni, mentre i terreni destinati alla realizzazione di viabilità veicolare o ciclabile di interesse regionale andranno alla Regione. Nel caso si rendessero necessarie operazioni di frazionamento, le relative spese saranno sostenute dalla Regione.

 
06 agosto 2018
Sala Cal a Udine intitolata a Ettore Romoli - Istituzioni: Fedriga, memoria Romoli aiuti confronto politico

 "L'intitolazione della sala del Consiglio delle Autonomie locali (Cal) al compianto presidente del Consiglio regionale del Friuli Venezia Giulia, Ettore Romoli, non vuole rappresentare semplicemente un'azione dedicata alla memoria di una persona che rispettavamo ma essere un'esortazione che ci aiuti e ci guidi ad amministrare la Cosa pubblica con quella capacità intrinseca di Romoli di mettersi nei panni dell'altro, di confrontarsi per trovare soluzioni a favore della collettività".

Lo ha affermato il governatore della Regione Fvg, Massimiliano Fedriga, intervenendo, oggi a Udine, alla cerimonia di intitolazione a Romoli della sala Cal, alla presenza del neopresidente del Consiglio regionale, Pier Mauro Zanin, dei rappresentanti del Cal, del vicegovernatore Riccardo Riccardi, degli assessori regionali Sergio Emidio Bini, Tiziana Gibelli, Graziano Pizzimenti, Fabio Scoccimarro, Sebastiano Callari e Pierpaolo Roberti, oltre a numerosi sindaci e consiglieri regionali.

link alla notizia dalla Giunta

link alla notizia del Consiglio regionale

20 marzo 2018
Politiche di sicurezza e politiche abitative sono due dei principali temi trattati nella seduta odierna del Consiglio delle autonomie locali (Cal).

Il Cal ha espresso parere favorevole unanime al programma regionale di finanziamento in materie di politiche di sicurezza per l'anno 2018, già approvato in via preliminare dall'esecutivo regionale lo scorso 9 marzo.

Complessivamente, come illustrato dalla Regione, vengono messi a disposizione degli enti locali 2,5 milioni di euro (di cui 2 milioni in parte investimento e 500 mila euro in parte corrente) per interventi destinati a potenziare i Corpi di polizia locale. Beneficiari sono le Unioni territoriali intercomunali (Uti), i Comuni associati o singoli titolari di un corpo di Polizia locale.

I contributi sono concessi per interventi di ristrutturazione e adeguamento tecnologico e infrastrutturale delle sale operative e delle sedi dei corpi di Polizia locale; per favorire il controllo del territorio garantendo l'utilizzo di veicoli e strumenti di rilevazione tecnologicamente avanzati adatti anche a sviluppare sinergie con le altre forze di Polizia; per prevenire e contrastare reati contro le donne, truffe e raggiri rivolti agli anziani, truffe informatiche, comportamenti devianti nella popolazione giovanile come il bullismo, il cyberbullismo e il vandalismo.
 
[1]  [2]  [3]  [4]  [5]  [6]  [7]  [8]  [9]  [10
 
A cura della Direzione centrale funzione pubblica, autonomie locali e coordinamento delle riforme | accessibilità | disclaimer