calendario lavori

« ottobre, 2020 »
lun mar mer gio ven sab dom
1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31

cerca le deliberazioni del consiglio

iscriviti alla newsletter del consiglio autonomie localivai
Sala Cal a Udine intitolata a Ettore Romoli - Istituzioni: Fedriga, memoria Romoli aiuti confronto politicovai
16 giugno 2021: Seduta del Consiglio delle autonomie locali
Si terrà mercoledì 16 giugno 2021, in modalità di video-conferenza ai sensi dell’articolo 15 bis del Regolamento interno del CAL, con inizio alle ore 15.00, la seduta del Consiglio delle autonomie locali.
[ segue ]
10 giugno 2021

Si terrà lunedì 14 giugno 2021, in modalità di video-conferenza ai sensi dell’articolo 15 bis del Regolamento interno del CAL, con inizio alle ore 15.30, la seduta della III Commissione del Consiglio delle autonomie locali.

10 maggio 2021
Sì anche ad adeguamenti valori soglia e indennità Comunità
 
Un percorso condiviso con Cal e Anci per giungere alla redazione di un disegno di legge regionale sui tributi locali che concretizzi l'autonomia della Regione nella definizione dell'Imu: il tema è stato affrontato nella seduta del 10 maggio del Consiglio delle Autonomie locali, nel corso della quale l'assessore regionale alle Autonomie locali Pierpaolo Roberti ha evidenziato come il Friuli Venezia Giulia, grazie agli accordi Tria-Fedriga di febbraio 2019, sia l'unica Regione a Statuto speciale ad aver acquisito competenza sui tributi immobiliari, oltre alle Province autonome di Trento e Bolzano. "È questa una sfida e una partita che riguarda molti soggetti e investe molti interessi, anche contrapposti, e che richiede un'ampia collaborazione", ha osservato Roberti.
 
Due le linee programmatiche indicate dall'assessore nell'iter che porterà alla norma sull'Imu: "Tradurre i principi costituzionali dell'autonomia e della responsabilità; esaltare il ruolo della Regione nella promozione e sviluppo della comunità economica". 
 
La collaborazione tra Regione e Anci-Compa - ha reso noto Roberti - è già stata avviata a marzo scorso e i prossimi obiettivi sono ora la costituzione di un comitato tecnico regionale entro il prossimo 30 luglio e di un tavolo di concertazione entro il 30 agosto. Il presidente del Consiglio delle Autonomie Antonio Di Bisceglie si è detto disponibile ad assegnare al tema dei tributi immobiliari l'attività di una commissione o di un gruppo di lavoro tecnico-politico specifici del Cal. 
 
 
23 marzo 2021
"Siamo soddisfatti per l'approvazione del ddl multisettoriale da parte del Consiglio delle Autonomie locali. Si tratta di un articolato corposo che modifica alcuni funzionamenti dell'Amministrazione e propone degli aggiornamenti normativi che ci permetteranno di modulare in modo più efficace gli strumenti di contrasto alla pandemia".
 
Lo ha affermato l'assessore alle Autonomie locali, Pierpaolo Roberti, nel corso della riunione del 22 marzo del Consiglio delle Autonomie locali (Cal), chiamato a esprimere l'intesa sul disegno di legge regionale multisettoriale 2021. 
 
Un provvedimento che prevede una serie di disposizioni in materia di finanze, risorse agroalimentari e forestali, biodiversità, funghi, gestione venatoria, pesca sportiva, attività produttive, turismo, autonomie locali, sicurezza, corregionali all'estero, funzione pubblica, lavoro, formazione, istruzione, famiglia, patrimonio, demanio, sistemi informativi, infrastrutture, territorio, viabilità, ambiente, energia, sport e protezione civile.
 
22 febbraio 2021
Unanimità anche al regolamento sul piano paesaggistico.
 
Il Consiglio delle autonomie locali (Cal), presieduto dall'On. Antonio Di Bisceglie, ha dato parere favorevole unanime a tre provvedimenti della Giunta regionale illustrati nella seduta del 22 febbraio e riguardanti rispettivamente l'attività di centralizzazione gare della Centrale unica di committenza, il regolamento di attuazione delle funzioni amministrative in materia di paesaggio e il programma sicurezza 2021.
 
Sul primo punto è intervenuto l'assessore al Patrimonio e servizi informativi, Sebastiano Callari, che ha proposto di includere una rappresentanza degli enti locali nella cabina di regia che definisce i capitolati tecnici delle gare che vengono poi indette dalla Centrale unica di committenza (Cuc) a favore anche dei Comuni e delle altre amministrazioni locali. Nel programma 2021-2023 della Cuc rientrano, ad esempio, le gare per il brokeraggio assicurativo, il noleggio di veicoli a motore e alimentazione elettrica, i servizi di movimentazione, trasporto e trasloco di mobili ed altro materiale, la convenzione per la fornitura di divise a ridotto impatto ambientale e accessori per la Polizia locale, il servizio di posta, il servizio di ristorazione scolastica con centro cottura. I Comuni per norma non sono obbligati, ma hanno la facoltà di aderire alle gare concluse dalla Cuc.
 
"Da quando Cuc eroga servizi facoltativi - ha evidenziato Callari - gli enti locali si sono resi conto di quanto sia importante avere questo strumento. I servizi messi a disposizione sono sempre di maggiore qualità e a costi sempre più convenienti". Callari ha poi annunciato l'imminente pubblicazione di un nuovo portale web in cui sarà più facile per gli amministratori locali consultare le gare in corso e i dettagli delle procedure.
 
A cura della Direzione centrale funzione pubblica, autonomie locali e coordinamento delle riforme | feedback | accessibilità | disclaimer