calendario lavori

« ottobre, 2018 »
lun mar mer gio ven sab dom
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31

cerca le deliberazioni del consiglio

iscriviti alla newsletter del consiglio autonomie localivai
L’attività e i componenti della Conferenza permanentevai
14 novembre 2018: seduta del Consiglio delle autonomie locali
Si terrà mercoledì 14 novembre 2018, alle ore 9.30, la prossima seduta del Consiglio delle autonomie locali
[ segue ]
Sala Cal a Udine intitolata a Ettore Romoli - Istituzioni: Fedriga, memoria Romoli aiuti confronto politico
 "L'intitolazione della sala del Consiglio delle Autonomie locali (Cal) al compianto presidente del Consiglio regionale del Friuli Venezia Giulia, Ettore Romoli, non vuole rappresentare semplicemente un'azione dedicata alla memoria di una persona che rispettavamo ma essere un'esortazione...
[ segue ]
05 novembre 2018

"L'auspicio è che nel passaggio del provvedimento in Consiglio regionale venga preso nella dovuta considerazione il consenso espresso oggi dai rappresentanti del territorio, ai quali va il mio ringraziamento per la qualità del confronto e lo spirito di collaborazione dimostrati".

Lo ha detto l'assessore regionale alle Autonomie locali del Friuli Venezia Giulia, Pierpaolo Roberti, a margine della seduta del Consiglio delle autonomie locali (Cal) che si è tenuta oggi a Udine con all'ordine del giorno il parere sullo schema di disegno di legge di modifiche alla norma regionale 26 inerente all'ordinamento e alle funzioni delle Unioni territoriali intercomunali (Uti), comprendente anche un emendamento aggiuntivo sulla gestione associata dei Servizi sociali dei Comuni presentato dal vicegovernatore con delega alla Salute, Riccardo Riccardi.

L'esito della votazione ha registrato un parere positivo del Cal quasi unanime: su 21 presenti, 20 sono stati i favorevoli e 1 astenuto (Comune di Palmanova).

29 ottobre 2018
Politica: Fedriga, scuola formazione Romoli eredità di idee

Venerdì 26 ottobre è stata presentata a Gorizia la scuola di formazione politica Ettore Romoli, già sindaco di Gorizia, ex presidente del CAL ed ex presidente del Consiglio regionale scomparso lo scorso giugno.


link alla notizia

24 ottobre 2018

La nuova compagine del Consiglio delle autonomie locali (Cal), insediata oggi per la prima volta, ha espresso parere favorevole al provvedimento della Giunta regionale inerente le priorità regionali di sviluppo e linee guida concertazione Regione-Autonomie locali (18 voti favorevoli, 4 astenuti) e ha raggiunto l'intesa sul ddl di riforma sanitaria con 19 voti favorevoli e 1 contrario.

"Con l'attuale composizione - ha detto l'assessore regionale alle Autonomie locali, Pierpaolo Roberti - il Cal è ritornato ad essere un organismo rappresentativo degli Enti locali del Fvg. Le modifiche normative hanno permesso di ridare dignità al territorio, rappresentandone tutte le aree geografiche e dando così voce a tutti, senza distinzioni".

L'assessore ha evidenziato la necessità della concertazione per offrire ai Comuni la possibilità di rivedere la propria programmazione ma ha altresì evidenziato che saranno finanziati i progetti di area vasta "perché questo è il senso dei piani per lo sviluppo e non singoli progetti comunali finalizzati ad un'unica realtà".

È stato approvato lo slittamento del termine dal 2 al 12 novembre per la presentazione delle proposte di investimento da parte delle Uti e dei Comuni che non vi aderiscono

11 ottobre 2018

"I segretari comunali hanno delle specificità che vanno salvaguardate".

Lo ha affermato l'assessore alla Funzione pubblica del Friuli Venezia Giulia, Sebastiano Callari, intervenendo oggi a Udine alla seduta del Consiglio delle autonomie locali (Cal), chiamato ad esprimere un'intesa sul disegno di legge proposto dalla Giunta regionale che apporta alcune modifiche al sistema integrato del pubblico impiego regionale e locale.

"Con questa norma - ha commentato l'assessore - mettiamo ordine ad alcune questioni, tra cui quella primaria dei segretari comunali che con la legge del 2016 erano stati inseriti in un quadro normativo che ne rendeva difficile anche il reperimento".

"Ora, non solo abbiamo riconosciuto le specificità di queste figure, molto delicate e centrali per il ruolo che rivestono nelle amministrazioni comunali, ma abbiamo anche avviato un dialogo con il ministero dell'Interno affinché possano essere aperti dei concorsi per reperire nuovi segretari comunali in vista dei futuri pensionamenti", ha evidenziato Callari.

 
A cura della Direzione centrale funzione pubblica, autonomie locali e coordinamento delle riforme | accessibilità | disclaimer